13 Gennaio 2020
Europa

VW afferma che le anomalie del software sulla nuova vettura ID3 EV non influiranno sul lancio delle vendite.

Volkswagen ha affermato che i problemi del software che hanno influito sul lancio della nuova Golf sono ora anche una "sfida" con la berlina ID3 a batteria, che dovrebbe essere in vendita in Europa in estate.

Il mensile aziendale tedesco Magazin ha riferito il mese scorso che le battute d'arresto significano che oltre 20.000 auto ID3 sarebbero state costruite senza una suite software completa, richiedendo a team di ingegneri di risolvere manualmente il problema della post-produzione con un costo aggiuntivo.

"Stabilire una nuova potente architettura elettronica e software è una sfida che può portare a difficoltà o ritardi, che stiamo affrontando attualmente", ha detto un portavoce della VW. "Il piano temporale rimane attivo: il lancio sul mercato è previsto per l'estate 2020."

La Golf di ultima generazione, il cui lancio in Europa è stato posticipato al primo trimestre, contiene circa 100 milioni di righe di codice con il solo sistema di infotainment che ne rappresenta circa un quinto. In confronto, un'auto costruita nel 2010 ha avuto un decimo della complessità, secondo la VW.

Considerando che la Golf è dotata solo di un'architettura evolutiva elettro-elettronica (E / E) CAN, ID3 è il primo modello a ricevere la nuova piattaforma E3 per le velocità di trasferimento dati più veloci possibili.

Herbert Diess, CEO del gruppo VW, ha dichiarato che avrà bisogno della piena disponibilità dell'ID3 dal lancio al fine di garantire il raggiungimento di nuovi rigorosi obiettivi europei in materia di emissioni della flotta senza la necessità di pagare potenzialmente centinaia di milioni, se non miliardi, di multe.

VW ha iniziato la produzione in serie dell'ID3 a novembre. I mesi successivi fino alla consegna delle prime auto serviranno per continuare a risolvere eventuali problemi che potrebbero sorgere durante ulteriori test sul campo.

Le auto ID3 che escono dalla linea di produzione vengono conservate nei parcheggi a noleggio fino all'installazione del software, ha affermato il direttore di Magazin.

Il portavoce della VW ha dichiarato che l'azienda intende costruire circa 100.000 auto elettriche quest'anno nel suo stabilimento di Zwickau, in Germania.

Problemi tecnici del software che hanno guastato lo sviluppo della Golf hanno spinto Diess a raggruppare le attuali competenze software del gruppo e trasformarlo in una nuova filiale indipendente chiamata Car.Software, fondata all'inizio di quest'anno.

Entro il 2025, oltre 10.000 esperti digitali dovrebbero sviluppare software per veicoli e ecosistemi digitali, nonché funzioni incentrate sul cliente presso i rivenditori.